Chi non conosce la Vodka? Elemento base nella realizzazione di numerosi cocktail, la vodka e’ un superalcolico di origini antiche che, non molti sanno, possiede numerose proprietà che poco hanno a che vedere con i drink.

Ecco alcuni usi alternativi rispetto al classico utilizzo della preparazione di cocktail (vi consigliamo di usare vodka liscia, di bassa qualità).

Un primo utilizzo è lucidare le cromature, il vetro e la porcellana inumidendo un panno con la vodka e passandolo sulle superfici di ceramica come quelle del bagno oppure sulle cromature della cucina: risulteranno luccicanti e pulite!

Alcune gocce di vodka unite ad un cucchiano di zucchero possono aiutare i fiori a durare piu’ a lungo se disciolte nell’acqua del porta fiori. I due ingredienti vanno aggiunti ogni giorno.

Con la bella stagione, si sa, arrivano anche gli insetti. La vodka puo’ essere utilizzata anche come repellente per insetti al posto di composti chimici pericolosi per la salute. Diluitene alcune gocce in un po’ d’acqua e mettetele in un flacone spray. Spruzzate sulla pelle il repellente cosi’ realizzato: non temete di odorare di superalcolico, la vodka pura e’ inodore ed incolore!

In caso di puntura la vodka puo’ essere utilizzata anche come disinfettante e come rimedio di primo soccorso in assenza di amuchina o di prodotti appositi. Imbevete un fazzoletto di carta e lasciatelo agire sulla puntura. Il sollievo sarà immediato, ma vi consigliamo di utilizzare appena possibile un prodotto apposito per le punture di insetto.

La vodka usata pura è anche un ottimo antimuffa: mettete la vodka in un vecchio spruzzino e spruzzatela sulla parte della parete ricoperta da muffa. Lasciate agire per quindici minuti ed in seguito raschiate la muffa usando uno spazzolino oppure una spazzola a setole dure.

Infine, se siete dei veri amanti della vodka e preferite gustarne il sapore piuttosto che le proprietà pratiche, vi suggeriamo il nome di un’azienda italiana, la Origine Green Spirits, che è la prima a proporre alcolici per cocktail completamente biologici: dalla vodka al nocino è possibile gustare le migliori bevande alcoliche senza rinunciare alla qualità degli ingredienti.

Leggi anche...  Cassette di legno.. a prova di riciclo! (PARTE 1)

Insomma, il consiglio che vi diamo è di bere poco, ma di bere bene. E, ai più virtuosi, suggeriamo infine di utilizzare la vodka per lucidare, innaffiare e disinfettare! Chi l’avrebbe mai detto?