Creatività, manualità e tante vecchie T-Shirt. Sono questi gli ingredienti del contest di reinterpretazione di capi di abbigliamento, proposto da Legambiente, che vuole coinvolgere tutti coloro che amano mettersi alla prova.
Il Bazar Legambiente lancia RI-SHIRT, un progetto di reinterpretazione di capi di abbigliamento da parte di ricicloni, designer e creativi che hanno la “stoffa” per il riuso.

La parola d’ordine è riutilizzare, perché tutto può essere di nuovo utile, anche le vecchie magliette realizzate per campagne e iniziative del passato! Basta avere un’idea per riutilizzarle e trasformarle in nuovi accessori originali e di tendenza come borse, vestiti, complementi di arredo o qualsiasi cosa suggerisca la creatività.

L’obiettivo naturalmente è quello di educare al riuso intelligente e creativo nel pieno rispetto dell’ambiente seguendo uno stile di vita alternativo e sostenibile. Partecipare al progetto di Legambiente è semplice: basta inviare una mail a bazar@legambiente.it; ad ogni partecipante verrà assegnato un kit, composto da alcune maglie che fanno parte dell’assortimento del Bazar di Legambiente, che si potrà ritirare presso la sede di Roma in via salaria 403, il mercoledì e il venerdì dalle 10 alle 18.

Tutto il materiale utilizzato per la “rivisitazione creativa” dovrà essere rigorosamente di recupero e, una volta effettuato il restyling, ogni partecipante dovrà inviare le immagini delle opere realizzate insieme a una breve descrizione all’indirizzo bazar@legambiente.it.

Le immagini ricevute saranno ospitate sulla pagina facebook dell’associazione Legambiente e nello spazio dedicato al Bazar su La Nuova Ecologia.

Per maggiori info clicca qui!

Leggi anche...  Dietro le quinte del supermercato, ecco i trucchi che utilizzano per "comprarci"