Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /usr/www/users/bioraz/wp-content/plugins/related-posts-thumbnails/related-posts-thumbnails.php on line 711

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /usr/www/users/bioraz/wp-content/plugins/related-posts-thumbnails/related-posts-thumbnails.php on line 711

Tutti gli addobbi natalizi dalle luci, ai presepi animati e dalle luminarie esterne alle decorazioni elettriche, consumano energia e non poca. Per chi è attento all’ambiente ma allo stesso tempo adora il periodo natalizio, prendere la giusta decisione non è affatto facile. Ecco allora che per limitare lo spreco superfluo di energia senza rinunciare alle decorazioni, si può optare per alcune decorazioni natalizie ottenute con prodotti riciclati o non inquinanti ed a prezzi irrisori:

  • palline realizzate con perline riciclate da vecchi indumenti
  • pigne raccolte nel bosco con conetti di carta argentata all’interno per farle luccicare
  • fiocchi ritagliati da stoffe non più utilizzate
  • angeli di vetro da appendere alla porta o sull’albero di Natale invece di quelli soliti in plastica
  • coccarde di cartapesta all’ingresso
  • luci e lampadine da esterno ad energia solare

Se poi non riuscite a rinunciare alle luminarie in casa, non vi preoccupate, ci sono degli accorgimenti che possiamo prendere per consumare meno energia e salvaguardare l’ambiente e la nostra bolletta della luce. Vediamo.

Innanzitutto ricordiamoci che rispettare l’ambiente vuol dire consumare meno energia. Quindi essere green implicherà fare attenzione a ridurre i consumi elettrici e risparmiare sulle relative spese in bolletta. Qualche consiglio su come fare? Eccone 4 che vi saranno molto utili ed a cui probabilmente non avete fatto attenzione prima:

  • Prediligete lampadine e luci a led rispetto a lampadine tradizionali, consumano meno e durano di più

  • Accendete le decorazioni natalizie solo quando siete a casa e spegnetele quando andate a dormire

  • Tenete sotto controllo il riscaldamento della vostra casa, la temperatura consigliata è 20 gradi. Ricordate che è inverno, non c’è bisogno di essere in pantaloncini in casa

  • Scegliete una tariffa luce e gas adeguata alle ore in cui siete maggiormente in casa. Si chiamano tariffe “monoraria” o “bioraria” e vi consentono di pagare meno l’energia elettrica in alcuni momenti della giornata. Fatevi furbi e scegliete l’offerta giusta in base alle ore in cui consumate più energia!

Leggi anche...  Ortofrutta - Fruttà

Sul sito web dell’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) troverete molti altri consigli riguardo al risparmio energetico sotto le feste natalizie.

Fonte: https://www.csttaranto.it/natale-green/
Autrice: Carolina Chiari