Manca poco al giorno più magico di tutto l’anno eppure l’attesa ci sembra un’eternità. Vi proponiamo dunque una serie di lavoretti per intrattenere soprattutto i più piccini e divertirvi insieme a loro, decorando casa e trasformandola nel laboratorio di Babbo Natale. Se riuscirete a realizzare qualcuna di queste idee con successo, condividetele sulla fanpage www.facebook.com/bioradar o inviateci le immagini a info@bioradar.net.

Decorazioni da appendere realizzate con i bastoncini dei ghiaccioli

È incredibile quello che si può creare con gli stecchi dei ghiaccioli. Se durante l’estate non avete fatto indigestione di gelati con i vostri piccoli, vale quasi la pena comprare un pacchetto di questi prodigiosi bastoncini, per inventare nuove decorazioni e divertirvi con loro.
Necessaria nella cassetta degli attrezzi di mamma e papà, è la colla a caldo, vi consentirà di realizzare lavoretti resistenti, riducendo al massimo il rischio di pastrocchi.
Per rendere pendenti tutti i lavori che vi stiamo per proporre, sarà sufficiente fare un piccolo cappio con un pezzettino di spago (anche quello che avete in cucina) e incollarlo sul retro della forma.

  • Per Natale non può mancare il classico alberello. Prendete uno stecco che farà da base e da tronco per il vostro abete e incollate perpendicolari altri quattro/cinque stecchi che avrete precedentemente rifinito con lunghezze diverse. Se invece non avete voglia di utilizzare le forbici, prendete tre stecchi e incollateli tra di loro a forma di triangolo. Per impreziosire i vostri alberelli, potrete farli dipingere dai più piccoli e incollare con loro perline o brillantini.

 

  • Quest’anno non avete fantasia di fare un giro per negozi alla ricerca dei personaggi del presepe, allora recuperate 8 stecchini dei ghiaccioli, un paio di forbici, dei pennarelli e la colla a caldo. Incollate tra di loro 5 bastoncini in modo da formare una casetta, poi dividete a metà uno stecchino e disegnate su di uno Maria e sull’altro Giuseppe. Ripetete il procedimento per il bambinello e infine incollateli sul retro della casetta in modo che spuntino dalla finestra.

 

  • Un modo semplice e molto efficace di riciclare gli stecchini per Natale è incollandoli a forma di stella a sei, incrociando due triangoli, o cinque punte, come nell’immagine.
Leggi anche...  Il tempo delle mele: proprietà e idee originali per cucinarle

 

  • Un’altra forma facile da riprodurre e ricorrente nel periodo invernale, soprattutto per chi vive in paesi freddi, è quella del fiocco di neve. Ecco alcune proposte.

 

  • Un personaggio di Natale simpatico è sicuramente il soldatino. Prendete tre stecchi, uno più grande e due più piccoli. Incollateli uno a fianco all’altro: il più grande sarà il corpo, compreso di viso e cappello, i due piccini le braccia. Con i pennarelli e le tempere avrete la base perfetta per dare vita al vostro soldato.

 

  • Se avete dello scotch colorato, potrete trasformare ogni bastoncino in un pupazzo di neve, dipingendolo di bianco, disegnando occhi, naso e bocca e mettendo lo scotch a mo’ di sciarpa. Con un pezzo di scotch nero potrete fare il cappello.

 

  • Ovviamente non può mancare il più desiderato, il più atteso da grandi e piccini, Babbo Natale. Create una base in legno, cartone o polistirolo e incollate su di essa gli stecchini, tre messi a triangolo per il cappello e cinque sfalsati per creare il contorno del viso e la barba. Dipingete di rosso il cappello e disegnate la faccia: ecco il vostro Santa Clause!

 

 

Altre decorazioni da realizzare con i vostri bimbi

  • Come dimenticare le decorazioni con la pasta. Prendete una manciata di farfalle, della pittura verde, un po’ di glitter e un biglietto bianco. Dopo aver dipinto i pezzi di pasta, basterà incollarli sulla copertina del biglietto, disponendoli in cerchio: ecco un biglietto di auguri personalizzato con ghirlanda di Natale. Potrete dipingere di rosso la farfalla centrale, sembrerà un bel fiocco. Se volete una ghirlanda da appendere, potrete ricavare una ciambella da un vecchio pezzo di cartone e ripetere il procedimento.

 

  • Se vi avanza un po’ di feltro verde in casa e qualche molletta, riutilizzateli per creare dei festoni semplici ma di grande effetto.

 

  • Create degli angioletti da appendere in giro per casa riciclando fogli di giornale e vecchie perline. Prendete un rettangolo di carta e piegatelo a fisarmonica, poi, calcolando bene il centro, apritelo a ventaglio. Fate lo stesso per le due ali con rettangoli più piccoli e incollate i tre pezzi insieme. Per concludere, infilate una perlina nel cappio fatto con lo spago e incollate il tutto sulla base preparata.
Leggi anche...  Proprietà dell'olio di semi di canapa

 

  • Inutile spendere soldi nelle palle di vetro se a casa siete sommersi di barattoli. Raccogliete due rametti di abete e incollateli insieme a formare un alberello. Poi sistematelo sulla base interna del coperchio e cospargetelo di zucchero a velo. Richiudete sopra il contenitore di vetro e voilà, il vostro paesaggio nevoso in miniatura è pronto.

 

  • Per un’altra ghirlanda di Natale alternativa, raccogliete un po’ di mollette che vi avanzano in giro per casa e dipingetele di rosso o di verde. Creando un’anima rotonda di cartone o di metallo, potrete disporle tutte in cerchio e aggiungere qua e là qualche stellina di carta, o dei brillantini oppure mettere un grande fiocco e pinzare le vostre foto e cartoline di Natale preferite. Liberate la fantasia.

 

  • Riciclate i piatti di carta avanzati dall’ultima festa di compleanno. Con i colori, le tempere, altri cartoncini colorati e un paio di forbici, potrete dare vita a numerosi personaggi di Natale.

 

  • Invece di buttare i tappi di sughero delle vostre bevute, metteteli da parte e riutilizzateli per creare una ghirlanda da appendere fuori la porta.

Tessa Albano

 

  • Ogni volta che portate i vostri bimbi al parco, tornate carichi di pigne. Decoratele con palline colorate e appendetele al vostro albero.

 

  • Ghirlanda più, ghirlanda meno, divertitevi a realizzare questa, ritagliando da cartoncini verdi o del feltro, le sagome delle mani dei più piccoli.

 

Speriamo che queste idee possano farvi compagnia in questi giorni di festa, fateci vedere come vi siete lasciati contagiare dal faidate di Natale per grandi e piccini e condividete le vostre foto sulla fanpage www.facebook.com/bioradar o inviando una email a info@bioradar.net.