Il cartone sembra essere uno dei materiali prediletti dai designer di mezzo mondo, in particolare da quelli più creativi e impegnati a inventare prodotti ecosostenibili e rispettosi dell’ambiente. Se ne sono serviti per realizzare un po’ di tutto, dai computer alle biciclette low cost. Nessuno era mai arrivato però a sfornare il concept di una macchina realizzata con questo materiale riciclato. Ci ha pensato il 53enne designer francese Thierry Dumaine, disegnatore e insegnante d’arte di Nizza, con la sua Car-D-Board, che ha partecipato al Michelin Challenge Design 2013 guadagnandosi la finale.

Il pianale è in plastica riciclata mentre tutto il resto, dalle poltrone interne al telaio passando per il tettuccio, è in cartone riciclato. Dumaine ha prodotto un prototipo minimalista leggerissimo, pesa solo 300 kg ed è in grado di viaggiare fino a 120 km/h. Ma la cosa curiosa è che, oltre al cartone, la macchina – senza portiere, “ per stare più a contatto con la natura”, scrive il progettista – coglie un altro aspetto eco grazie all’ alimentazione ibrida del motore da 400 cm3: può infatti andare a benzina, energia elettrica o aria compressa.

Car-D-Board, l'auto ibrida in cartone riciclato

Dumaine non è nuovo a questo genere d’invenzioni: un paio d’anni fa aveva infatti diffuso un altro concept, forse un po’ più ardito, sempre segnato dal suo gusto ambientale: la Ventile Car, un’ibrida alimentata da gigantesche ruote eoliche. Una fissazione da cui non è riuscito a staccarsi nemmeno immaginando la Car-D-Board: le gomme senza aria incorporano infatti grandi ventilatori, sorta di turbine che operano proprio come generatori elettrici integrati, ricaricando le batterie di bordo mentre si è in movimento.

Leggi anche...  1100 libri per un immenso collage d'artista: è l'isola del Dottor Mastrovito!

Per tenere tutto controllo basterà infine collegare il vostro iPad.

Car-D-Board, l'auto ibrida in cartone riciclato

Fonte: Wired.it